In queste ore si sta lavorando senza sosta a Napoli nell’interesse della comunità per contrastare l’emergenza COVID-19: anche l’edilizia deve fare la sua parte.
I lavori interessano un’area dismessa all’interno dell’Ospedale del Mare, uno spazio di oltre 4.000mq a ridosso della palazzina degli uffici amministrativi e del parcheggio riservato ai dipendenti.

Dopo Milano, infatti, è arrivato da pochi giorni l’annuncio del presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, che ha annunciato la realizzazione di moduli prefabbricati ognuno dei quali conterrà fino a 16 posti perfettamente attrezzati per la terapia intensiva.

Ph: Calcestruzzi S.p.A.

Si lavora per essere pronti ed evitare situazioni estreme simili a quelle viste nel Nord Italia, dove l’aumento del numero dei contagiati ha determinato situazioni drammatiche, con rischio di non poter assicurare assistenza a tutti i pazienti. L’obiettivo è, dunque, creare un’area dedicata esclusivamente a pazienti COVID-19 che necessitano di ventilazione. Il reparto potrebbe essere operativo già nei primi giorni di aprile.

Per questo progetto è stata coinvolta la Calcestruzzi S.p.A. che per l’emergenza Coronavirus ha impegnato in prima linea uomini e mezzi così da permettere la realizzazione di questo nuovo ospedale da campo. Il progetto prevede la realizzazione di una piastra di 1.800 mc di calcestruzzo da pompare in 12 ore di getto. L’attività delle betoniere e delle betonpompe sarà in ogni caso controllata così da assicurare le massime condizioni di sicurezza. L’estensione dell’Ospedale del Mare conterà in totale 72 posti di terapia intensiva che andranno ad aggiungersi ai 230 posti già disponibili in Campania.

Queste le parole del Consigliere Delegato della Calcestruzzi SpA, Giuseppe Marchese:

“Ancora una volta l’approccio di Calcestruzzi fa la differenza: in piena emergenza, siamo riusciti a dar seguito alle richieste della città di Napoli e della Regione che devono realizzare un nuovo reparto di terapia intensiva all’ Ospedale del Mare. Un grandissimo “Grazie” da parte mia alla struttura dell’ impianto di Casalnuovo (NA), che con il proprio lavoro ha dato un importante contributo in una situazione di drammatica emergenza

Fieri di poter affermare che anche il settore edile è in prima linea nella lotta contro la pandemia, vi diamo appuntamento alla prossima settimana con un nuovo articolo!