La chiarezza prima di tutto! Oggi vi parleremo della Galleria di Base del Brennero, dei suoi cantieri e con gioia vi daremo la data stimata della fine dei lavori di un collegamento ferroviario importante per la nostra Italia.

La prima precisazione la dobbiamo al progetto, la Galleria di Base del Brennero (BBT) sarà una galleria esclusivamente ferroviaria, che collegherà l’Italia all’Austria e precisamente il tratto congiungerà Innsbruck a Fortezza in modo diretto. Il progetto prevede 55 km aggiunti che andranno a collegarsi ai 64 km di gallerie austriache già esistenti

Una volta realizzata, la BBT diventerà il collegamento sotterraneo più lungo al mondo!

Per motivi di sicurezza a 12 metri dalle Gallerie Principali sono previsti dei cunicoli esplorativi per ridurre rischi sia in fase di costruzione sia in fase di esercizio.

La galleria sarà, inoltre, dotata di 4 accessi e 3 fermate di emergenza. Si prevede un costo complessivo dell’opera di 8 milioni di euro e la fine dei lavori è prevista nel 2026.

Le TBM adoperate in cantiere scavano la roccia con una testa fresante rotante e rimuovono il materiale di scavo. La messa in sicurezza del cavo appena realizzato avviene in vari modi: con l’applicazione di ancoraggi e spritzbeton oppure con la posa di conci prefabbricati. L’avanzamento giornaliero di una fresa può arrivare mediamente a 40 metri. Di fatto circa il 70% della Galleria di Base del Brennero viene scavata con metodo meccanizzato.

Dal 2019 in poi saranno impiegate almeno sei TBM contemporaneamente!

Attualmente sono operativi quattro cantieri, due su suolo italiano, Mules e Sottoattraversamento Isarco, e due in territorio austriaco, Tulfes-Pfons e Wolf.

Cronostoria dei lavori tratto austriaco

A settembre 2014 sono iniziati i lavori della Galleria di Base del Brennero nel lotto Tulefes-Pfons: 38 km di gallerie.

Tulfes BBT.COM

Tali lavori termineranno nella primavera del 2019. Il cunicolo di soccorso, lungo 9 km, è già stato concluso nel 2017. Nel 2015 sono iniziati i lavori delle gallerie di interconnessione che al momento sono terminati e collegano la Galleria di Base del Brennero e la già esistente Circonvallazione di Innsbruck. Nello stesso anno è iniziato lo scavo delle gallerie principali, tutt’ora in corso. In questo tratto saranno realizzati 3 km di gallerie principali. Infine il cunicolo esplorativo di 15 km, situato tra l’interconnessione di Ahrental ed il Comune di Pfons è in corso di realizzazione con TBM. La fresa presenta una lunghezza di 200 m e procederà in direzione sud per 15 km, dove terminerà lo scavo nella primavera 2019.

Wolf BBT.COM

Nel 2013 iniziano i lavori del lotto Wolf che non comprende soltanto la realizzazione della galleria di accesso di Wolf e una parte del cunicolo esplorativo, bensì anche una serie di opere logistiche e di sicurezza per il deposito nella Val Padaster. Attualmente i lavori a questa sezione sono tutti ultimati nel 2017, infatti è prevista l’inaugurazione di questo tratto questo 2018. All’interno della galleria di accesso, sono già stati eseguiti i lavori di rivestimento della soletta e di realizzazione della carreggiata in calcestruzzo.

Cronostoria dei lavori tratto italiano

I lavori al lotto Mules sono iniziati nel 2016. Entro la fine del 2023 saranno scavati ben 65 km di gallerie nell’ambito di questo singolo lotto.

Mules BBT.COM

Con la conclusione di questo cantiere tutti i lavori in territorio italiano si considereranno ultimati. I lavori di scavo per la realizzazione del collegamento della galleria di accesso di Mules con la futura fermata di emergenza di Trens proseguiranno fino al 2021. La galleria sarà lunga 3,8 km. Quando gli scavi arriveranno alla fermata d’emergenza entrerà in azione la TBM.

Il Sottoattraversamento Isarco è il lotto più meridionale della Galleria di Base del Brennero, e collegherà la Galleria di Base con la linea ferroviaria storica del Brennero e la stazione di Fortezza.

Sottoattraversamento Isarco BBT.COM

Complessivamente saranno realizzati 4,5 km di gallerie principali e 1,2 km di gallerie di interconnessione con la linea ferroviaria esistente. Il termine dei lavori di questo lotto è previsto alla fine del 2022. Uno scavo complesso che prevede il sottoattraversamento dell’autostrada del Brennero A22, della strada statale SS12, della linea ferroviaria esistente e in particolar modo del fiume Isarco. Per sottoattraversare il fiume sarà utilizzato il congelamento, una tecnica di consolidamento del terreno utilizzata fin dagli anni ’70. Tale sistema è sicuramente eco-compatibile dato che gli agenti refrigeranti non vengono a contatto con le falde acquifere inquinandole. Altra tecnica di consolidamento sarà eseguita con il  jet grouting grazie all’efficienza delle tre pompe spritz modello SPM 500 Wetkret Putzmeister.

Con questo articolo abbiamo raccolto per voi gli aggiornamenti sulla Galleria di Base del Brennero dai canali ufficiali così da capire cosa sta attualmente avvenendo al nostro confine alpino.

Non ci resta che attendere il 2026 per festeggiare un’altro grande successo!
Vi diamo appuntamento alla prossima settimana con un nuovo articolo.