Cookie

Alta Velocità Bologna

>>Alta Velocità Bologna
Alta Velocità Bologna2018-01-10T13:31:50+00:00

Alta Velocità Bologna (2001-2012)

Premessa

La stazione di Bologna Centrale è la principale stazione ferroviaria della città di Bologna, per dimensioni (circa 78.000mc) e volume di traffico viaggiatori (58.000 all’anno) è la quinta in Italia. La sua posizione la rende un punto di convergenza per molteplici linee dell’Italia settentrionale e il primato per numero di treni giornalieri in transito è conteso proprio tra questa stazione e quella di Roma Termini.

Nel 2013 nella nuova stazione sotteranea sono stati attivati 4 binari dedicati all’Alta Velocità.

I lavori del Gruppo

Dal 2001 al 2012 il Gruppo Migliaccio ha partecipato proprio alla realizzazione della stazione ferroviaria che ospita i 4 binari dell’alta velocità collaborando con Astaldi. La stazione di Bologna è stata realizzata su tre piani sotterranei raggiungendo una profondità di 27 metri.

Al primo piano sotteraneo vi è la galleria commerciale, al secondo piano si trova il cosiddetto Kiss and Right ovvero un’area dedicata agli accompagnatori dei viaggiatori, al terzo piano invece ci sono i binari dell’alta velocità.

La realizzazione di tutti e tre i piani è stata eseguita con una pompa K41 e una pompa Putzmeister 46 utilizzata maggiormente per i solai, le pavimentazioni e le banchine.

Supporto all’Opera

La tratta ferroviaria che collega Bologna e Modena è stata realizzata collaborando con diversi committenti tra cui Pizzarotti. Durante la realizzazione della tratta è stato anche realizzato un ponte in cls con travi iperstatiche, dovendo subire le sollecitazioni dell’alta velocità, con una curva granulometrica eterogenea. La realizzazione del ponte è stata eseguita con ingenti gettate da circa 500/600mc con una pompa Putzmeister 46. In aggiunta al progetto della stazione, il Gruppo ha realizzato anche il parcheggio adiacente, costituito da 3 piani sotterranei.

Le gettate minime per la stazione oscillavano tra i 300 ed i 900 metri cubi al giorno.
Oltre ai mezzi elecanti erano presenti, a disposizione dei committenti vi erano anche altre 4 betoniere.

0
AutoBetoniere
0
Pompe

Silos
Cementirossi

Opera Precedente

Ampliamento Energetico in Congo

Opera Successiva