Costruire secondo il gusto estetico a volte può comportare dei rischi, tanto da rendere l’edificio pericoloso alla salute umana. Qualche anno fa è stato davvero curioso il caso di uno dei più celebri grattacieli della City londinese, il Walkie Talkie.

Il grattacielo commerciale soprannominato Walkie Talkie per la sua forma similare, in realtà si chiama 20 Fenchurch Street, dall’omonima strada in cui è ubicato. Il famoso grattacielo è una delle attrazioni del centro storico del quartiere finanziario di Londra.

La proposta iniziale fu quella di edificare un grattacielo di 200 m, tale progetto fu però bocciato dato la vicinanza del grattacielo alla celebre Cattedrale di St. Paul. Dunque l’altezza è stata rivista e ridotta a 160 m, così nel 2007 si è dato il via ai lavori. Le due società costruttive cooperanti Land Securities e Canary Wharf Group dichiararono che l’edificio sarebbe stato ultimato entro il 2011, tuttavia la Grande Recessione del 2009 provocò un ritardo nelle ultimazioni dell’edificio che è stato completato solo nel 2014. Nel 2017 il Walkie Talkie è stato rivenduto alla Lee Kum Kee, una conglomerata del ramo alimentari di Hong Kong, per cifra record di 1.3 miliardi di sterline.

Il Walkie Talkie è stato progettato dall’archistar Rafael Viñoly per un costo di 200 milioni di sterline, il grattacielo 20 Fenchurch Street offre un modulo di top-heavy fortemente distintivo data la sua caratteristica forma sembra scoppiare verso l’alto e verso l’esterno. L’edificio in totale conta 34 piani e si classifica come quinto edificio più alto della City londinese. Gli ultimi tre piani sono aperti al pubblico e possiedono una grossa piattaforma panoramica, bar e ristoranti.

Molti però non conoscono le peripezie che hanno coinvolto questo celebre grattacielo pochi mesi dopo la sua inaugurazione!

Nell’estate del 2014 fu chiaro che la caratteristica forma concava del prospetto sud del grattacielo agevolava la riflessione dei raggi solari aumentandone notevolmente il calore. Un danno collaterale certamente inaspettato che ha causato non pochi problemi alla strada sottostante: abbagli e riflessi fastidiosi. Ma il danno più grave riguardava le temperature, si toccarono in strada nei punti di riflessione temperature comprese tra i 91 °C e i 117 °C, insomma dati spaventosi!

L’autorità municipale di Londra è subito intervenuta dovendo sospendere il transito e la sosta nella via del grattacielo poiché più volte a causa delle spaventose temperature raggiunte alcune carrozzerie di auto parcheggiate in zona si sono letteralmente sciolte a causa della fortissima concentrazione di calore dovuta ai raggi solari riflessi dall’edificio. Per risolvere tale problema sulla facciata sud sono stati installati delle lamelle frangisole che impedissero il fenomeno di riflessione facendo così tornare la situazione strada alla normalità.

Una storia recente molto curiosa quella del Walkie Talkie che dimostra quanto a volte il bello non sia necessariamente funzionale.

Vi diamo appuntamento alla prossima settimana con un nuovo articolo!