Lo stabilimento Fiat Rivalta, costruito in località Rivalta di Torino a circa 10 km dallo stabilimento Fiat di Mirafiori, iniziò a produrre nella seconda metà del 1967. Si tratta di un edificio storico che diventerà nell’arco del 2020 il quartier generale regionale dell’autoricambi Mopar. L’intervento di riconversione sta interessando 340mila mq di cui 40mila di nuova costruzione. Venerdì 6 settembre 2019, sono partiti i lavori per il nuovo pompaggio della platea che sono terminati domenica 8 settembre.

Il nuovo centro sarà in grado di servire 5.000 destinazioni tra Europa, Medio Oriente, Africa e altri mercati mondiali, questo intervento farà di Rivalta un centro globale di eccellenza della logistica di FCA in Europa. Si tratterà di un magazzino ad altissima innovazione e grande attenzione alla sostenibilità ambientale, infatti fin dall’inizio il sito è stato concepito per raggiungere il più alto gradino del programma World Class Logistics, ovvero la prestigiosa certificazione mondiale che si propone come uno dei suoi obiettivi primari l’eliminazione di ogni spreco nei processi logistici che supportano l’assistenza ai clienti. Già nel 2017 la Mopar ha già raggiunto il livello Silver Medal unico brand nella regione ad avere ottenuto un tale riconoscimento.

Il Gruppo Migliaccio ha partecipato in partnership con Unical al pompaggio di questa platea, il getto di 7.300mc di cls ha interessato la pavimentazione del nuovo capannone. Il Gruppo ha fornito le sue maestranze in modo continuativo assicurando la propria presenza in cantiere h24, a Rivalta erano presenti 3 pompe, 8 autobetoniere, 23 operatori e 7 specializzati tra logistica e meccanici.

Le nostre pompe sono state tutte operative fin da subito, in cantiere erano presenti due pompe K40 che sono state impiegate nei lati più stretti del cantiere e due pompe da 60m che sono state impiegate nei lati più grossi e spaziosi, inoltre dal Gruppo è stata predisposta una pompa di scorta da 53m. Per i primi 6000mc è stato pompato un calcestruzzo di tipo SCC, invece per la finitura dei restanti 2000mc è stato impiegato un normale calcestruzzo classe S5. Nello specifico raggiunti in cantiere i 5000mc a pompare sono rimaste solo le pompe del Gruppo che quindi hanno terminato il lavoro. Il lavoro ha visto impegnate in totale 25 autobetoniere, gli impianti per il rifornimento dei materiali sono stati 4: il più vicino quello di Orbassano distante dal getto circa 7km ed è lì che erano presenti tutte le autobetoniere del Gruppo.

Ecco il video dell’inizio del pompaggio della platea ex stabilimento Fiat FCA di Rivalta di Torino

 

Vi diamo appuntamento alla prossima settimana con un nuovo articolo!