In occasione dell’Italian Design Day 2019, i rappresentati del progetto della linea M4 di Milano sono stati invitati dall’Ambasciata Italiana a Copenaghen alla presentazione di “M4M Milano for Mobility – A project of graphics, illustration and design for the city”. Si tratta di una mostra e una conferenza sull’integrazione dei cantieri nel paesaggio urbano attraverso il graphic design, dedicata al concept grafico all’origine della decorazione dei cantieri della M4. Questa è stata l’occasione perfetta per poter raccontare le attività e il progetto e la trasformazione della trama urbana una volta che la line Blu sarà completata. Un momento davvero importante che è stato motivo di confronto con la CMT (Copenaghen Metro Team).

Ad oggi i lavori per la M4 avanzano ad un forte ritmo, la tbm che era partita lo scorso 15 gennaio dal cantiere della stazione Gelsomini aveva realizzato circa 570 metri di galleria che dividevano le due stazioni in 24 giorni, procedendo nello scavo 7 giorni su 7, 24 ore al giorno. Oltre che scavare a una profondità media di 15 metri, la talpa aveva posato 17 anelli di calcestruzzo al giorno per un totale di 407 anelli, con una produzione media di 24 metri ogni giorno.

Dopo un breve periodo di manutenzione la tbm ha proseguito il suo percorso verso il cantiere della stazione Tolstoj, l’11 marzo la talpa ha tagliato il traguardo ed è giunta in stazione. La tbm era partita lo scorso 21 febbraio dalla Stazione Frattini, ha scavato i 382 metri della galleria della tratta Frattini-Tolstoj in 16 giorni ad una media di 24 metri al giorno. Attualmente, sulle gallerie della tratta ovest, sono stati posati 2532 anelli prefrabbricati del rivestimento definitivo, i conci, per un avanzamento complessivo dello scavo delle gallerie pari al 52% (binario pari) 64% (binario dispari). La talpa giunta a Tolstoj è invece stata sottoposta ai consueti lavori di manutenzione programmati tra una stazione e l’altra, ripartirà verso la stazione di Washington-Bolivar.

La linea metropolitana M4 di Milano è uno dei progetti più prestigiosi al quale il Gruppo Migliaccio sta tutt’ora prestando le sue maestranze, al servizio dei committenti sono state messe sul sito 5 pompe dai 35mt ai 50mt di altezza, betonpompe con un braccio tra i 28 e i 32 mt e 10 betoniere.

La linea M4 con 15 km di estensione e 21 stazioni collegherà il centro delle città con il quartiere Forlanini e il quartiere Lorenteggio. Sarà una metropolitana leggera ad automazione integrale senza guidatore a bordo che verrà utilizzata da una media di 86milioni di passeggeri l’anno.

Si tratta di un’opera e di risultati che non fanno altro che aumentare il prestigio della mobilità Italiana, dove sicuramente Milano è la città che porta più in alto la categoria. Felici di essere un tassello di questo grande puzzle ci diamo appuntamento ad un prossimo articolo!

Video Salini Impregilo: l’arrivo della tbm in Stazione Frattini