Nell’attesa che il W350 a Tokyo venga completato entro il 2041, la Mjøsa Tower potrà godersi per un bel po’ il titolo di grattacielo in legno più alto del mondo. Questo grattacielo è stato inaugurato ad Aprile 2019. Il grattacielo norvegese è composto da  18 piani ed è alto 85,4 metri. La piccola cittadina di Brumunddal vicino Oslo ha così festeggiato questo bellissimo record.

L'altezza record dell'edificio in legno in Norvegia.

Il luogo dove è sorta la Mjøsa Tower è davvero suggestivo, si trova accanto al lago Mjøsa il più grande della Norvegia e noto per la silvicultura e l’industria di lavorazione del legno. La posizione strategica ha permesso di avere materiale di qualità, praticamente a portata di mano a km 0 garantito. Oltre ad essere l’edificio in legno più alto al mondo, è anche considerato un edificio simbolo come promotore della sostenibilità nell’architettura. Ogni piano dell’edificio coprirà i 640 mq per una superficie  totale di 10.500 mq. La Mjøsa Tower è complessivamente costata 51,5 milioni.

In origine l’edificio era stato progettato per essere alto 81 metri, ma in fase di realizzazione sono stati aggiunti 4,4 m battendo così il record di altezza e superando la torre HoHo di 84m che sta per essere completata a Vienna. Per raggiungere il record e aumentare l’altezza dell’edificio, le travi a pergola nella parte superiore sono state arrotondate riducendo così i carichi del vento.

Le fasi costruttive dell'edificio più alto del mondo.

La Torre è in legno lamellare a telaio dalla base fino alla sommità della pergola. I piani da 12 a 18 hanno solai in cemento da 300mm. Il telaio rende l’edificio in legno più alto al mondo snello e leggero, e per la sua altezza, suscettibile ai carichi orizzontali, soprattutto del vento. Dunque per garantirne una massa maggiore e un peso tale da stabilizzare la struttura, negli ultimi 7 piani sono stati posizionati dei solai in calcestruzzo. Inoltre anche i pavimenti sono in cls così che le prestazioni acustiche saranno di livello più alto negli appartamenti.

Il legno lamellare, è stato testato al fuoco, i test mostrano che le grandi colonne di legno si raffreddano e smettono di bruciare da sole inoltre la restante sezione trasversale è abbastanza forte da sorreggere l’edificio e prevenirne il collasso.

Per la Mjøsa Tower sono stati utilizzati 2.700mc di legno di cui 2.600mc di abeti norvegesi e 100 mc di pino, ancor prima di essere stato completato l’edificio è stato già insignito di due importanti premi il Norwegian Tech Award 2018 e il New York Design Awards 2018.

Un altro grande record nell’avanguardia dei materiali è stato raggiunto, con questo vi diamo appuntamento alla prossima settimana!