I lavori alla soletta del Ponte perGenova sono iniziati da pochissimo, le operazioni si sarebbero dovute svolgere in getto continuativo 24 ore su 24 in circa 7-8 giorni, ma per vari motivi tra cui gli aspetti meteorologici si è optato per un getto frazionato.

Dopo il getto della prima soletta avvenuto lo scorso venerdì notte e la pausa forzata di 48 ore dovuta al maltempo, lunedì 8 giugno il Gruppo Migliaccio ha ripreso i lavori al getto della seconda soletta di circa 50 metri. In totale il volume di calcestruzzo che sarà pompato sarà di 8.000mc. Si tratta di una miscela realizzata da Calcestruzzi SpA che ha già fornito il prodotto per i piloni del ponte ed ha composto una task force di 25 tecnici per la realizzazione di questo mix di cls.

Da previsione saranno necessari 10 giorni di lavoro, si tratta di un passo determinante per arrivare al completamento dell’opera. I lavori saranno svolti principalmente nella notte per ragioni termiche, la più fresca temperatura notturna garantisce un’asciugatura più lenta. E’ un getto impegnativo: parliamo di circa 300mc per un impiego totale di 32-34 autobetoniere presenti in cantiere.

Trattandosi di una superficie con poco spessore e con una lunghezza di circa 30m, le operazioni sono particolarmente delicate ed è fondamentale evitare che si formino fessurazioni in fase di maturazione.

Per pompare in sicurezza ed efficienza è stato studiato un sistema che permette di salire sull’impalcato quando il cls ha già fatto presa ovvero il calcestruzzo viene pompato dalle spalle con tubazioni fino a 200m per permettere alle pompe di spostarsi su una soletta già maturata.

Terminata la soletta si procederà per la fase di arredamento del ponte: canaletta portacavi, grigliato, i pannelli fotovoltaici e la barriera in vetro, elemento distintivo del Nuovo ponte PerGenova. Infine all’interno dell’impalcato saranno posti i cosidetti guard-rail per circa 4 km.

In attesa di prossimi aggiornamenti vi diamo appuntamento alla prossima settimana con un nuovo articolo!