Lo Stadio Alberto Picco dello Spezia Calcio cambia volto!

Il Gruppo Migliaccio è già da circa 10 giorni all’opera con varie macchine tra cui una pompa Sermac 5RZ46 e 8 betoniere per il pompaggio della nuova curva dello Spezia Calcio.

La SERMAC 5RZ46 è stata scelta per la sua incredibile alta resistenza, un ottimo rapporto tra peso totale e prestazioni. Il braccio distributore a 5 sezioni con ripiegamento “RZ” trova applicazione ideale nei cantieri di medio-grande superficie e nei getti in lunghezza come platee, fondamenta e murature, come nel caso specifico. Infine il posizionamento di questa pompa è agevole anche in cantieri più complessi grazie alla stabilizzazione anteriore a “X” e posteriore a bandiera.

Il progetto del nuovo Picco è firmato dalla società GAU Arena dell’architetto Gino Zavanella, questi primi lavori serviranno a portare la Curva Piscina ad una capienza di 3176 posti che saranno suddivisi in ulteriori due settori. I lavori si protraranno fino all’inizio del campionato, infatti  durante i lavori le “Aquile” giocheranno allo stadio “Manuzzi” di Cesena le prime gare di Serie A.

Queste le parole del sindaco Pierluigi Peracchini riguardo il nuovo Stadio dello Spezia Calcio:

“Questo è un altro vero e importante passo in avanti per la realizzazione del nuovo stadio che necessita della capienza di 16.000 posti a sedere per la Serie A. Dal giorno dopo la promozione dello Spezia calcio, l’Amministrazione ha lavorato perché la nostra squadra potesse nei tempi più brevi possibili giocare in casa: sono stati fatti dapprima tutti i lavori necessari, come il raddoppio dell’illuminazione, l’adeguamento di servizi stampa e televisione, l’abbattimento delle reti della Curva Piscina e del vetro dei Distinti. Abbiamo poi affidato l’incarico dello studio di fattibilità per l’adeguamento dello stadio a una nuova capienza e oggi il Comune rende nota la manifestazione di interesse per la progettazione della curva Piscina. L’impegno sullo stadio è massimo perché crediamo che avere la squadra in Serie A sia un volano economico fondamentale per tutta la nostra città”.

L’investimento totale del restyling si aggirerà intorno ai 15 milioni di euro e il progetto avrà durata triennale: una prima fase che avrà immediatamente inizio con la progettazione e la ristrutturazione della “Curva Piscina”, così da permettere allo Spezia di adeguarsi ai criteri infrastrutturali della Serie A in tempo per la stagione 2021/2022. Successivamente, al termine della prossima stagione, partiranno le altre due fasi di intervento che si concentreranno sulla Tribuna centrale e sulle aree adiacenti dello stadio.

Nell’attesa di prossimi aggiornamenti vi diamo appuntamento al prossimo articolo!