La tratta TAV Napoli-Bari muove un tassello: installato ad Acerra il primo dei tre ponti ad arco della tratta Napoli-Cancello, soluzione ingegneristica all’avanguardia che consentirà di minimizzare gli impatti sul traffico in fase di costruzione.

Il ponte che è stato installato ha un peso di 2.500 tonnellate ed è lungo circa 80 metri con un’altezza di 21 metri. L’operazione di installazione è durata 10 ore ed ha richiesto 18 speciali carrelloni per distribuire il peso su 104 assi gommati ed alcune torri di sollevamento Strand Jack per elevare la struttura a circa 6 metri da terra.

Il costo complessivo per la nuova linea alta velocità Napoli-Bari è stimato essere 6,2 miliardi di euro, la conclusione dei lavori avverrà nel 2026. Bari sarà collegata a Napoli in 2 ore e Roma in 3 ore, facilitando gli spostamenti fra le tre metropoli.

La nuova linea Napoli-Bari sarà composta da 40Km percorribili ad una velocità massima di 250 km/h e 110Km percorribili a 200 km/h.

Ricordiamo che la linea Napoli-Bari, come svariati progetti in esecuzione, è parte integrante del sistema di trasporto TEN-T (Trans European Network-Transport) e contribuirà, pertanto, al collegamento dell’Italia al resto d’Europa.

In attesa di prossimi aggiornamenti vi diamo appuntamento alla prossima settimana!