La Linea Blu M4 di Milano si candida per diventare la metro più veloce nel collegare il centro della città al suo aeroporto, nello specifico ci vorranno 12 minuti per il tratto Linate- Piazza San Babila. Un successo che non è passato inosservato dato che la scorso 25 maggio è stato organizzato l’open day che rientra nel palinsesto Open House Milano 2019 che dava l’opportunità ai cittadini di visitare la futura stazione di Linate.

Ribadiamo che la M4 sarà lunga 15 chilometri e con le sue 21 stazioni attraverserà in soli 30 minuti il centro storico della città collegando l’area Est con l’area Ovest, fino alla stazione di San Cristoforo. Si tratta di una metropolitana che porterà ulteriore vanto alla città di Milano non solo per essere la metro più veloce a collegare il centro all’aeroporto ma anche perchè sarà una delle più attive verso lo sviluppo della mobilità sostenibile. Infatti la nuova metro sarà in grado di trasportare 86 milioni di persone per anno e permetterà una riduzione del traffico in città di circa 16 milioni di veicoli ogni anno, con una contrazione annuale delle emissioni di CO2 fino a 54mila tonnellate.

Le buone notizie non finiscono qui: il primo dei 47 treni dello stabilimento Hitachi di Reggio Calabria predisposti per la nuova M4 di Milano arriverà tra un mese e sarà calato nel sottosuolo da un manufatto immediatamente a ridosso della stazione di Linate. Attualmente proprio questa stazione è quasi giunta al termine dei suoi lavori dato che la struttura è completa e i binari sono già stati posati. Si procederà ora a fornirla di energia elettrica per poi installare gli ulteriori arredi come i tornelli e i pannelli informativi. La prima tratta della M4 partirà con tre stazioni a gennaio del 2021, sarà così attivo il primo segmento che andrà all’aeroporto di Linate fino alla stazione Forlanini.

Dunque la realizzazione della M4 procede in modo spedito verso il suo completamento, in pieno rispetto del cronoprogramma stabilito. Attualmente, lungo i 15,2 chilometri dei quali si compone il tracciato della nuova metropolitana, sono quattro le talpe meccaniche attive nello scavo delle gallerie dove dovranno correre i treni. Nel complesso si è arrivati al 70% degli scavi e sono in corso gli scavi più difficili della parte centrale del tunnel. Proprio negli ultimi giorni la TBM S-694 nella galleria dispari sulla Tratta Ovest della M4 è arrivata alla Stazione Foppa scavando in soli 12 giorni lavorativi 353 metri di galleria della tratta Washington-Foppa, raggiungendo così un nuovo record di avanzamento nella media di scavo e rivestimento pari a 28 metri al giorno.

Presto nuovi aggiornamenti all’arrivo del primo treno in stazione, nell’attesa arrivederci ad un prossimo articolo!