Dopo gli importanti lavori di restyling cominciati nel 2019, finalmente Linate puà vantare di essere un aeroporto con un avanzata tecnologia, ha un’anima eco-sostenibile dalla progettazione fino ai materiali utilizzati per l’ampliamento del nuovo terminal. Il nuovo Linate unisce design e neuroarchitettura, un investimento di 40 milioni di euro, che nonostante la pandemia non si è fermato, ma è andato avanti, per dare a Milano il suo nuovo City Airport.

All’inaugurazione è stato presente anche il nostro Presidente della Repubblica Sergio Mattarella: “Linate per Milano è un simbolo di rinascita, una condizione una realtà totalmente nuova ed adatta al futuro”.

Il city airport di Milano è stato completamente ridisegnato, il layout, i flussi, a partire dalla facciata esterna dell’aeroporto, al redesign architettonico e funzionale dell’area check in, dei filtri di sicurezza e dell’area duty free per 8.000mq. Inoltre è stato ampliato con una nuova area del terminal di 10mila mq sviluppata su tre livelli.

L’obiettivo alla base del progetto del nuovo Linate è stato quello di dare al passeggero un’esperienza, semplice, moderna, fluida e senza stress, per questo sono state ampliate le sale di imbarco con i nuovi gate 1-8, la nuova galleria commerciale e la nuova food court, realizzati in uno spazio a doppia altezza sovrastato da una vela identica a un’altra presente al Louvre di Parigi.

Da subito Linate è diverso: non solo più funzionale, ma anche più accogliente. L’area check-in è stata completamente ridisegnata, con un contro-soffitto a doppia altezza con doghe in legno alternate a vele in cartongesso. Si notano l’inserimento di giardini pensili, nuovi banchi eleganti realizzati in ottone, i filtri di sicurezza con nuovi scanner avanzati che non richiedono al passeggero di togliere dal bagaglio oggetti come liquidi e terminali elettronici. Ciò renderà ancora più semplici e veloci, nonché meno stressanti, i processi di controllo.

Il restyling si è visto necessario, la vecchia configurazione dell’aeroporto di Linate non rispecchiava l’evoluzione della città e non reggeva più i flussi aeroportuali. Resta l’ultimo tassello da aggiungere a tale opere ed è il collegamento con la M4, già previsto da progetto, che renderà Linate un aeroporto funzionale e perefettamente collegato ed integrato alla city in sinergia con Malpensa.

Milano Linate, Milano Malpensa e Orio al Serio di Bergamo insieme sono per la Lombardia ed in generale per tutto il nord del Paese un importante snodo.

In attesa di prossimi aggiornamenti, vi diamo appuntamento al prossimo articolo!