Sermac ha inaugurato la messa in opera di un nuovo braccio stazionario, il #BS57, costruito sulla base di specifiche esigenze tecniche. Il braccio è al servizio della Maulini Sa. di Ginevra, impresa operante nel settore delle costruzioni, ristrutturazioni, ingegneria civile e appalti generali.

Si tratta di una occasione di orgoglio e soddisfazione per Sermac dato che il #BS57 è al momento il braccio stazionario con il raggio di lavoro più lungo al mondo.

Ph: Sermac srl Facebook

La fornitura si compone di una sotto-torretta con motoriduttore, il controbraccio dotato di zavorre in cemento, il ballatoio di lavoro/ispezione e la centralina idraulica per il movimento del braccio, comandato da remoto con radiocomando proporzionale.

Il braccio stazionario BS57  è dotato di 6 sezioni in grado di raggiungere una massima estensione orizzontale e verticale da primato: ben 57 m di raggio. La massima profondità di lavoro supera i 47 m con tubazione standard di diametro 5” – 125 mm, presenta un tubo terminale in gomma da 3 m. Ulteriori accessori aggiungono funzionalità: la lubrificazione automatica, lo sgancio del gommone e lo stop-flow.

La Maulini Sa., attraverso il suo team di ingegneri, ha richiesto a Sermac di sviluppare un braccio stazionario di grandi dimensioni in grado di operare presso uno dei cantieri di edilizia residenziale più interessanti e attualmente operativi di Ginevra, precisamente a Bachet-de-Pesay a sud della città. Ogni singolo dettaglio tecnico è stato analizzato per arrivare alla progettazione del braccio stazionario BS57 e permettere l’esecuzione di questo grande cantiere che prevede la realizzazione di 228 unità abitative residenziali mediante il pompaggio di 20.300mq di calcestruzzo.

Vi ringraziamo per l’attenzione e vi diamo appuntamento ad un prossimo articolo!