La momentanea chiusura di Linate è sicuramente un evento che non capita spesso, soprattuto se si considera l’elevato traffico aereo che coinvolgeva il Terminal milanese. Si è trattato però di lavori troppo importanti e non rimandabili che richiedevano la totale chiusura della struttura ma la buona notizia è che il cantiere sta viaggiando alla velcità della luce!

La pista in calcestruzzo è stata totalmente demolita per essere ricostruita con un asfalto più moderno e performante, anche la taxiway Tango sarà totalmente rinnovata in asfalto consentendo un miglior comfort per passeggeri e aeromobili evitando così i fastidiosi sobbalzi.

Dunque come anticipato i lavori procedono perfettamente, il re-styling della pista è quasi del tutto ultimato resta solo l’ultima delle tre fasi di getto dell’asfalto. Linate però pensa anche all’ambiente: gli scarti demoliti della pista sono stati riciclati in un’apposita aerea del cantiere così da ottenere un conglomerato di recupero.

Ai bordi e al centro pista ci saranno 800 nuovi led luminosi di segnalazione alimentati da circa 100km di cavi e sostituiranno le precedenti illuminazioni alogene con notevole risparmio di elettricità. Infine è stato totalmente cambiato anche il calvert ovvero il sistema luminoso di avvicinamento degli aerei alla testata pista in fase di atterraggio. Un investimento di 16 milioni di euro solo per il rifacimento della pista.

Oltre alla pista e alle taxiway sono stati rinnovati anche i fognoli di raccolta delle acque piovane ai due lati per circa 6 chilometri di canalette ricoperte da nuove griglie che raccolgono l’acqua piovana.

Per un timing perfetto, il cantiere è stato sempre attivo con oltre 400 operai suddivisi in squadre alternate da 150-200 persone. Questa turnazione ha così garantito lo svolgimento dei lavori 7 giorni su 7 e 24 ore su 24 senza alcuna sosta tanto che anche il giorno di Ferragosto il cantiere di Linate è stato in piena attività.

Nell’attesa della riapertura di Linate che avverà il 27 ottobre, Sea ha reso disponibile sulla piattaforma un video con qualche scorcio dei lavori!

Ora non resta che aspettare, vi diamo appuntamento alla prossima settimana con un nuovo articolo!